Enciclopedia

341Attualmente online
198La lettura di oggi
23Condividi oggi
Display multilingue

In che modo le cellule percepiscono e si adattano all’apporto di ossigeno

2018-04-22 04:49:00

In che modo le cellule percepiscono e si adattano all’apporto di ossigeno? L’ossigeno può legare l’emoglobina a sostegno delle reazioni di ossidazione e di riduzione dell’organismo, ma un eccesso di ossigeno può a sua volta causare danni all’organismo. E come le cellule percepiscono e si adattano all’apporto di ossigeno? Con parole più chiare, che spero siano utili a tutti.

Utensili/materie prime
1

Ueb: eritrosina

2

VEGF (fattore di crescita vascular endothelial

3

Xiaoping (fattori igienici), a basso tenore di ossigeno

4

HRE appartiene all’ueb

5

HLV

Metodi/fasi
1

Le cellule secernono i reni quando le cellule si trovano in assenza di ossigeno (l’ueb, che è un fattore che influenza la produzione di eritrociti). Dal canto suo, il fattore HIF (basso tenore di ossigeno) consente di avviare l’espressione di una serie di geni e di combinarli con HRE(elementi di reazione di ossigeno esauriti) presso l’ueb per facilitare la trascrizione e l’espressione dell’ueb in ambienti a basso tenore di ossigeno. Altre cellule tumorali secernono le cellule VEGF (fattori di crescita endodermica del sangue) in assenza di ossigeno quando le cellule sono in grado di promuovere la crescita di sangue fresco e fine, fornendo più sangue ai tessuti e alle cellule e quindi più ossigeno. In parole semplici: la mancanza di ossigeno può facilitare la secrezione dell’ueb nel corpo, e VEGF e gli altri due organismi possono stimolare la formazione di nuovi eritrociti da parte del midollo osseo per generare nuovo sangue e creare nuovi eritrociti per trasportare più efficacemente l’ossigeno.

2

La prolina e gli enzimi della cellula su hif-1, in presenza di abbondanti quantità di ossigeno, formano l’idrossiprolina. Le proteine espresse dal gene del VHL permettono di riconoscere il HIF così idrossiderato e di dirigerlo verso il sistema pan-proteinico corporale per degradarlo. Per ridurre la produzione di sostanze come l’ueb, in risposta ad ambienti iperossigenati. Semplice mente: quando l’ossigeno è abbondante, il livello del corpo è ossidato e marcato dalla proteina del VHL e successivamente degradato dagli enzimi di pancellizzazione per ridurre la produzione di sostanze come l’ueb, in risposta ad ambienti iperossigenati.

3

La scalata illegale dei contenuti in questione è stata tratta dall’esperienza

Raccomandazione