Enciclopedia

1233Attualmente online
198La lettura di oggi
23Condividi oggi
Display multilingue

Che ne è delle piaghe scure per pazienti paralizzati?

2018-04-22 12:48:59

Le piaghe da decubito e da decubito sono particolarmente difficili da trattare nella vita quotidiana di un paziente paralizzato che si trova a letto o in sedia a rotelle per lunghi periodi, ma che si può guarire completamente se si conosce il metodo giusto.

Utensili/materie prime
1

20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20

2

Pinzette, pinzette e forbici per le operazioni

I. In giacenza a letto, piaghe da decubito
1

In questo caso si tratta di evitare la decompressione delle piaghe che si deforma facilmente in parti quali l’al-tra, la colonna posteriore, la bifora, ecc., e di passare ad un letto con varie posture, di evitare la compressione delle piaghe se nel punto in cui si deforma e di rigenerarne di nuove in altri punti.

2

Si devono evitare le piaghe da piaghe: le piaghe da piaghe sono spesso appese a tessuti necrosi, come espelle nera, carne scura, ascessi, ecc., che portano a una ferita non cicatizzata a lungo termine, che deve essere rimossa gradualmente con pinze e pinze con soluzione salina fisiologica, per trasformare la ferita contaminata in una ferita pulita.

3

3) protesi del muscolo primitivo: dopo aver effettuato la diagnosi, si spalma la crema di piaghe che favorisce il germe della ferita, quindi si cura il tessuto di fibro scambiando le varie medicine ogni giorno, ogni mattina e ogni sera.

4

La scalata illegale dei contenuti in questione è stata tratta dall’esperienza

Piaghe in sedia a rotelle 2
1

1) riduzione della sedentarità’ : quando un paziente paraplegico o paraplegico si trova in sedia a rotelle, le piaghe da decubito e posteriore sono particolarmente stressanti e quindi molto vulnerabili alle piaghe da piaghe da decubito o da cavità sottocutanea. Di conseguenza, la durata della seduta deve essere ridotta, di norma fino ad un massimo di un’ora.

2

Pinze, pinze, pinze, pinze, pinze, pinze, pinze, pinze, pinze, pinze.

3

3) rianimazione del muscolo esofago: dato che la ferita ha una certa profondità, è necessario tagliare il tessuto di garza per immergere il piaghe, produrre strisce d’olio da riempire in cavità, in modo che la pasta abbia un contatto sufficiente con le quattro pareti della ferita e, infine, avvolgere il tessuto di garza.

4

4. Cure giornaliere: evitare di sottoporre nuovamente le ferite a stress, per cui non si dovrebbe più usare una sedia a rotelle, mantenere un’alimentazione equilibrata, e il personale di assistenza potrebbe assisterlo in attività di estemporaneo degli arti, favorendo la respirazione attraverso esercizi passivi e facilitando il recupero.

osservazioni
1

Non usare molanti o polveri che indurano la formazione di croste secche per la ferita.

2

In caso di decompressione, si può’ ricorrere a materassi pneumatici atti a migliorare la pressione, ma non sostituibili con il ribaltamento manuale.

Raccomandazione