Enciclopedia

1233Attualmente online
198La lettura di oggi
23Condividi oggi
Display multilingue

Principio della raccolta del tè

2018-03-04 11:12:00

Le caratteristiche biologiche degli alberi da tè e le loro interrelazioni con la raccolta devono essere ben note. (i) la selezione di foglie di coca in rapporto alla fertilità appena raggiunta presenta un vantaggio per la crescita in alto. Su uno stesso ceppo di té, la più alta concentrazione di accrescimento di germe prodotta dal germe, la cui conduzione è effettuata in direzione inferiore, è un trasferimento polare irreversibile. I germoplasmi vengono deposti, mentre diminuisce la crescita della germinazione e diminuisce la concentrazione. Quando la germinazione si trasforma in una nuova germinazione, la germinazione è seguita da un germe, che a sua volta è un germe fertile. Di conseguenza, la riduzione del vantaggio del vertice è solo temporanea e la relazione tra la raccolta e la crescita delle nuove cime è quella di eliminare costantemente il vertice per far crescere le nuove cime degli alberi da tè e aumentare la germinazione. Una relazione ben gestita favorisce la produzione di tè. Ma se, indipendentemente dal loro oggetto, non si tiene conto dell’età degli alberi, della perfecolazione e della loro crescita, e si utilizzano metodi intensivi e sovrautilizzati, si ottiene il risultato opposto, cioè quello di influenzare i produttori di tè e di accelerare il declino del potenziale arboreo, rendendo difficile il raggiungimento degli obiettivi di produttività. (2) il rapporto tra la raccolta e la messa a riposo delle foglie è il rapporto tra la raccolta e la messa a riposo delle foglie. Le foglie di riposo devono essere prese in considerazione per la raccolta e devono essere raccolte di più. Ma le foglie non sono troppe, sono troppo numerose, non solo sono dannose per la raccolta delle foglie durante la stagione, riducono la raccolta, assorbono umidità e sostanze nutritive, ma rendono le foglie più calde, con le foglie inferiori troppo forti, scarsa fotosenicità, scarsa crescita vegetativa e scarsa germogliamento. Nello stesso tempo, gli alberi da tè tendono a crescere rigenerativi, presentano un maggior numero di fiori e di frutta, inibiscono la germinazione e sono soggetti a infestazioni di malattie, ecc. (iii) le foglie di germoglio più raccolte in rapporto al processo di mietitura devono essere tali da creare buone condizioni di base per la loro coltivazione e da soddisfare il loro ambiente naturale e i loro bisogni materiali. Il tè è ben coltivato, la luce, il calore, l’acqua, il gas e i concimi sono raccolti in modo coordinato. Prima di piantare il tè, si devono scegliere le terre adatte, le terre finitime, le terre colate a fondo. L’umidità è la componente principale di tutti gli organi del tè, il suo fabbisogno d’acqua è elevato, la sua scarsa umidità si arresta, le cime si arrestano, le cime nuove non germano e crescono normalmente e non è possibile captare e raccogliere più tè. Di conseguenza, laddove esistono le condizioni, l’irrigazione viene praticata in caso di siccità. Il potenziamento delle forniture di fertilizzanti, in particolare di concimi azotati, è una condizione importante per la fioritura di tè. (iv) il principio dell’abbattimento razionale, come abbiamo già detto, esiste una contrapposizione, una sola e opposta, tra la coltivazione del tè e quella del tè. Il punto fondamentale da prendere in considerazione è quello di adottare leggi unificate opposte, e di gestire correttamente questo rapporto. La cosiddetta raccolta razionale, che si basa su una buona perfecolatura in una piantagione di tè, si basa su una buona perfecolatura e sulla regolarità e sulle caratteristiche del tè in funzione dell’età e delle cattività delle nuove cesi, per ottenere un aumento costante del suo potenziale produttivo, in modo che la coltura continui ad essere di buona qualità e continui ad essere redditizia. In primo luogo, le foglie di germoglio raccolte devono soddisfare i requisiti di qualità stabiliti per le foglie fresche delle classi di tè lavorate, che ne garantiscono la qualità. In secondo luogo, con la raccolta del tè si ottengono rendimenti elevati e di alta qualità per la stagione in corso, ma anche la garanzia di rendimenti elevati per la stagione in corso, rendimenti annui elevati, e il mantenimento di una produzione stabile a lungo termine e di un elevato numero di anni. In terzo luogo, la crescita più rapida e più lunga delle nuove cime, con un’alta percentuale di foglie germogli normali, un forte potenziale arboreo, una crescita vegetativa sostenuta e una relativa riduzione della crescita riproduttiva. In quarto luogo, la capacità di conciliare con fattori ambientali quali la luce, il peso, l’acqua, il gas e il calore, per evitare i fattori sfavorevoli e mantenere la normale fisiologia degli alberi. In quinto luogo, una ragionevole regolamentazione della raccolta del tè e un aumento della produttività del lavoro.

Raccomandazione